Per la prima volta in Italia, il blog dove TU puoi organizzare incontri letterari tra scrittori e lettori!

Cosa c'è di meglio per un autore che presentare il suo libro in pubblico? Cosa c'è di più entusiasmante e divertente per un lettore di ospitare una presentazione letteraria, avendo la possibilità di conoscere lo scrittore, avere la copia autografata, passare una serata all'insegna della cultura e conoscere tanti nuovi amici?
Per tutto questo è nato ScrittoLettore! Il primo blog dove scrittori e lettori si accordano per organizzare eventi culturali e presentare nuovi libri.

Per il regolamento, clicca qui!
Se sei uno scrittore,
clicca qui!
Se sei un lettore,
clicca qui!

lunedì 16 dicembre 2013

L'OROLOGIO DELLA TORRE ANTICA - Alfredo Betocchi


Autore: Alfredo Betocchi
Titolo: L'orologio della torre antica
Genere: Fantasy
Città: Firenze
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail
Pagine 98
Prezzo 10.00 €
Pubblicazione Settembre 2010
ISBN 9788865280171
Il Campano editore

SINOSSI:
Perché l’Orologio della Torre del paese è fermo da tempo immemorabile? Per rispondere a questa semplice domanda due innamorati saranno trascinati attraverso un’avventura mozzafiato che trae origine da una antica tragedia occorsa ad un’altra coppia di innamorati seicentocinquantatre anni prima. E’ l’appassionante storia di una bellissima fanciulla che, nel XIII secolo, si fa strega per vendicarsi di un grande dolore e travolge in una coinvolgente avventura tutti gli altri personaggi. Tra streghe, uno spettro, cavalieri crociati, battaglie sanguinose, teneri momenti d’amore ed un gatto nero sornione, la vicenda attraversa i secoli passando da un colpo di scena all’altro, fino alla sua incredibile conclusione. Un romanzo tutto al femminile dove sono le donne che prendono in mano il loro destino, creando un grande Male per poi distruggerlo, facendo trionfare l’Amore.

L'AUTORE:
Alfredo Betocchi è nato ad Atene nel 1951, vive a Firenze, è sposato e ha un figlio. Ha lavorato molti anni per il Comune di Firenze, cominciando come insegnante elementare, occupandosi poi di economato e infine di matrimoni allo Stato Civile. Appassionato di bandiere e di storia, ha pubblicato innumerevoli articoli di queste discipline su periodici italiani e stranieri. E’ attualmente il Direttore del periodico “Vexilla Italica” del Centro Italiano Studi Vessillologici. Ha viaggiato in molti paesi d’Europa, partecipando a conferenze e congressi internazionali relativi allo studio della storia delle Bandiere.. Ama i libri di genere storico, di fantascienza e di fantasy. Collabora con il bimensile fiorentino “INSIEME”, scrivendo divertenti e curiosi articoli, come biografie di personaggi poco noti, tradizioni popolari italiane, musica e fatti storici minori. Nel 2010 ha pubblicato il suo primo romanzo con l’Editore “Il Campano” di Pisa, dal titolo:“L’OROLOGIO DELLA TORRE ANTICA”.Nel 2013 questo libro è stato pubblicato in italiano e in lingua inglese negli Stati Uniti per la Casa Ed. DandM. A settembre 2013 ha visto la luce il secondo volume della stessa saga dal titolo: “LA MARA TARA”, sempre con la Casa Ed. DandM. E’ sua intenzione pubblicare in futuro il terzo e ultimo libro della trilogia. Ha nel cassetto, in attesa di pubblicazione, altri due romanzi, “Ramesse XI”, di genere avventuroso e “Aquileia” di genere storico, oltre ad alcuni racconti brevi di genere fantastico per ragazzi. Nel 2013 ha pubblicatole otto delle sue poesie in un antologia dal titolo: “I Poeti Contemporanei” per la Casa Ed. “Pagine”.

venerdì 13 dicembre 2013

LUOGHI OSCURI - Miriam Palombi


Autore: Miriam Palombi
Titolo: Luoghi oscuri
Genere: Racconti horror
Città: Roma
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail
Collana Senza Tregua
Pagine 102
Euro 12,00
ISBN 978-88-96838-58-7
Sensoinverso Edizioni

IL LIBRO:
Come si reagisce alla paura? La paura non e solo sangue, la paura è ovunque e può nascere da qualunque cosa. E’ un corto circuito nella testa, un evento irrazionale al quale non si riesce a dare una spiegazione, è la rinuncia alla logica e allora ci si rifugia in dei luoghi sicuri. La paura si combatte, in “Giù nel profondo” il protagonista con ironia uscirà indenne da una spaventosa avventura nei sotterranei di Parigi, o vi si è succubi come in “Cose da bimba” , il protagonista di questo racconto finisce per soccombere a quella che era la sua più atroce paura infantile . Ciò che accomuna i racconti di questa raccolta è l’ambientazione, in altre parole i luoghi della narrazione, luoghi comuni, rassicuranti, spesso legati all’infanzia. Luoghi che al calar del sole piombano nell’oscurità e si trasformano in altro, popolandosi di strane creature.“Luoghi Oscuri” è un omaggio fortemente sentito ai classici dell’horror d’altri tempi,(esempio i racconti di E.A.Poe, Lovecraft) , nei quali si ritrovano in parte le stesse ambientazioni, vecchie magioni isolate, case infestate, luoghi rivisitati e plasmati attorno a racconti veloci dai finali asciutti dove quasi mai è previsto il lieto fine. Trovo che questa dinamicità e le tematiche trattate possano accattivare il grande pubblico, sempre più attratto dalla morbosità di crimini efferati, purtroppo reali. Creare personaggi crudeli, inverosimilmente “cattivi” calati in situazioni irreali dove la logica è completamente stravolta, può servire ad esorcizzare le nostre paure quotidiane.
I racconti:
GIU’ NEL PROFONDO; LA VENTICINQUESIMA ORA; IL TRENO DI NOTTE; ACQUE PROFONDE; 13 PICCOLE PERLE; COSE DA BIMBA; STESSO SANGUE; LA STANZA; LA PORTA CELATA; MIRABILIA; GENS ARCANA; L’UOMO NERO; L’ANTRO DELLA BESTIA; IL COSTRUTTORE DI BURATTINI; L’ESPERIMENTO.

L'AUTRICE:
MIRIAM PALOMBI nasce a Milano nel 1972, ora vive a Cerveteri in provincia di Roma. Ceramista e scrittrice appassionata di storia dell’arte medioevale, alterna la partecipazione a mostre ed eventi culturali, con la scrittura seguendo un filone di narrativa storico-fantastica e horror. Un suo racconto “La soglia” partecipa al concorso Vaults 2008 e selezionato viene pubblicato nell’antologia omonima , progetto Area 31 press di Edizioni Ferrara. Il suo primo romanzo, “La croce di Bonifacio”, è edito nel 2008 giunto alla seconda ristampa ,da “Albatros Il Filo” edizioni, suoi sono i disegni all’ interno ed in copertina. Con questa sua opera prima consegue:-Premio Selezione al concorso letterario internazionale “Archè Anguillara Sabazia Città d’Arte 2010.-Segnalazione speciale al premio letterario Garcia Lorca 2010 sezione romanzo storico. -Semifinalista al concorso letterario “Penna D’Autore” 2010-Semifinalista al concorso letterario ”Alberoandronico”2010 Il suo nuovo libro è una raccolta di racconti horror “Luoghi Oscuri”, edito nel Marzo 2012 da SensoInverso, La venticinquesima ora, tratto dall’antologia arriva al terzo posto al Premio Internazionale Palazzo Ruspoli 2013.

lunedì 9 dicembre 2013

NERONOVECENTO - Daniele Cambiaso


Curatore: Daniele Cambiaso
Titolo: NERONOVECENTO
Genere: Noir
Città: Genova
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail
ISBN 978-88-98130-02-3
pp. 224
15,00 € con e-book in omaggio
A cura di Daniele Cambiaso
Racconti di:
Stefano Mantero, Angelo Marenzana, Massimo Parigi & Riccardo Sozzi, Giorgio Ballario, Denise Bresci & Ugo Polli, Giulio Leoni, Claudio Asciuti, Adele Marini, Vindice Lecis, Giorgio Merega. DAL 15 GIUGNO 2013 IN LIBRERIA
Info:www.corderoeditore.com

IL LIBRO:
Il Novecento a dodici voci “noir”, tante sono quelle degli scrittori che – in questa antologia –, scegliendo ciascuno un decennio di riferimento, affrontano il secolo da poco trascorso. “Secolo breve, secolo dei due conflitti mondiali, dei genocidi, dei totalitarismi, secolo della fine delle ideologie, secolo globale”; secolo delle grandi migrazioni e del trasporto di massa, dell’intrattenimento collettivo (il viaggio-diversivo, gli spettacoli dal vivo, come quelli animati dai circensi), del dominio dell’immagine (l’affermarsi della fotografica analogica, prima, e della Settima Arte, poi). Un periodo, insomma, denso di mutamenti sociali, economici, culturali, scientifici e tecnologici, le cui scie seguitano a incidere profondamente nella Storia di oggi. Storia e fiction sono le principali coordinate in cui si muovono gli autori coinvolti in Neronovecento: le lotte operaie degli inizi del secolo, il Colonialismo fascista, la Resistenza partigiana, le contestazioni del Sessantotto, le stragi degli anni Settanta, gli ultimi scampoli di Guerra fredda degli Ottanta, i primordi di una società multietnica negli anni Novanta. In alcuni racconti fatti realmente accaduti diventano il diretto spunto dello sviluppo narrativo: per Giulio Leoni l’ispirazione è il naufragio del transatlantico Andrea Doria del 25 luglio 1956, per Adele Marini è la strage della Questura di Milano del 17 maggio 1973, per Vindice Lecis è l’incidente stradale del 3 ottobre 1973 capitato a Enrico Berlinguer in Bulgaria. Ogni racconto è marchiato da un crimine che viene esaminato da tutte le angolature possibili, anche quelle più inattese. Sin dalle prime battute è evidente che l’obiettivo di ciascun autore di Neronovecento è quello di non temere di volare alto; man mano che si procede nella lettura, dunque, l’antologia si configura come sfida alla rimozione della memoria storica – propensione sempre più comune in questo Terzo millennio. Il rigore stilistico e documentale di ciascun racconto, quindi, diventa anche rigore civile, restituzione di memoria e di giustizia, laddove l’oblio è già in agguato. Il tutto all’insegna di un incalzante susseguirsi di toni e registri narrativi – la tragedia, la farsa, il rimpianto, la disillusione, la paura, la detection, la suspense –, diversi tra loro eppure talmente in armonia da riconsegnarci una coerenza d’atmosfera davvero straordinaria.

HANNO DETTO:
… È vero: in questi racconti ci sono delitti, vendette, casi irrisolti. Ma la storia italiana è fatta di questo …
La Repubblica

… Il brivido noir del Novecento Una prospettiva «polar» in un'antologia di 12 autori … Il Novecento, dunque, traguardato dalla prospettiva del noir o, come la definisce il curatore, da quella «letteratura di tensione» che si va configurando - nelle sue prove migliori - come nuovo romanzo sociale…Dodici autori: Stefano Mantero, Angelo Marenzana, Massimo Parigi, Riccardo Sozzi, Giorgio Ballario, Denise Bresci, Ugo Polli, Giulio Leoni, Claudio Asciuti, Adele Marini, Vindice Lecis e Giorgio Merega che si sono spartiti il Novecento tessendo le loro storie sullo sfondo del secolo archiviato. Quelli che non sono archiviati, invece, sono i problemi, le dinamiche, le tensioni, le trame, i misteri che lo hanno accompagnato e che in questo libro si riaffacciano, soprattutto in alcuni racconti. …
L’Unità

INTERVISTA A DANIELE CAMBIASO:


IL CURATORE:
Daniele Cambiaso (1969) vive a Genova: insegnante di materie letterarie, si è occupato di letteratura mystery su riviste (Delitti di carta, Culture) e siti specializzati (Gialloweb, ThrillerMagazine, Giallomania). Ha pubblicato racconti su varie antologie, tra le quali ricordiamo Carabinieri in giallo (Giallo Mondadori, 2008). Ha curato l’antologia Nero Liguria (Perrone Lab, 2011) e con Angelo Marenzana le antologie Crimini di regime (Laurum, 2008) e Crimini di piombo (Laurum, 2009); ha partecipato alla stesura del saggio collettaneo Pare… letteratura (Longo, 2008). Il thriller storico Ombre sul Rex (2008) è il suo romanzo d’esordio, seguito da L’ombra del destino (Rusconi, 2011), scritto con Ettore Maggi.

mercoledì 27 novembre 2013

Eventi, rimembranze e personaggi della memoria - Vittorio Sartarelli


Autore: Vittorio Sartarelli
Titolo: Rocordi, rimembranze e personaggi della memoria
Genere: Narrativa
Città: Trapani
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
Si tratta di una raccolta di racconti, in massima parte autobiografici che narrano grosso modo episodi che connotano quasi tutta la vita dell’autore, una vita piuttosto tormentata e difficile, soprattutto durante la sua gioventù, tuttavia, da questi spaccati di esistenza emerge la sua forte personalità che non si arrende mai di fronte alle difficoltà della vita e continua a lottare per i raggiungimento dei fini prefissati che sono i punti fermi della sua esistenza. Il lavoro, la famiglia ed i figli costituiscono il corollario conclusivo della sua filosofia di vita e per questi ideali va dritto per la sua strada senza battere ciglio, affrontando rinunce e sacrifici ma, incassando anche soddisfazioni e gratificazioni personali per il proprio lavoro svolto con professionalità e abnegazione. Egli, in fine, si sente gratificato soprattutto dall’amore coniugale e da quello per figli che costituiscono l’orgoglio della famiglia e la speranza per il futuro.

L'AUTORE:
Vittorio Sartarelli nasce a Trapani il 20 Febbraio 1937 da una modesta famiglia, per la sua istruzione sceglie gli studi umanistici e frequenta quindi il Liceo Classico e la Università degli Studi di Palermo nella Facoltà di Giurisprudenza. Nel 1960 è assunto dal Settimanale Politico trapanese “IL FARO” dove rimarrà per tre anni e dove farà una completa esperienza giornalistica impegnandosi proficuamente come redattore, cronista, inviato e corrispondente del quotidiano nazionale “Il Popolo” . Nel 1963 viene assunto da un Istituto di Credito locale nel quale rimarrà per trentacinque anni di onorata carriera. Inizia come cassiere allo sportello, avanzando progressivamente negli anni e nella carriera, diventando Direttore di Filiale e concludendo la sua professione impiegatizia come responsabile della Cassa Centrale del suo Istituto. Una volta in pensione, riprendendo il vecchio pallino giovanile del giornalismo, riprende a scrivere e nel 2000 debutta come scrittore con un libro sportivo a carattere documentaristico e di revival dedicato a suo padre, pilota e costruttore di auto da corsa degli anni ’50 del secolo scorso. Ottenuti lusinghieri successi e consensi di critica ha continuato a scrivere, dedicandosi alla narrativa ed alla saggistica, scrivendo, di tanto in tanto articoli di attualità, di problemi sociali e di sport regolarmente pubblicati da riviste specializzate. Dal 2000 ad oggi ha pubblicato 14 libri, dieci di narrativa e due di saggistica e dal 2006 a tuttoggi ha conseguito e continua a ricevere numerosi primi premi ed altrettanti consensi letterari in numerosissimi concorsi letterari nazionali e internazionali ai quali ha partecipato. La critica lo considera un apprezzato rappresentante della letteratura veristica siciliana. Il suo curriculum letterario e giornalistico è apprezzabile sui seguenti siti Web: Google con circa 20 pagine, Manuale di Mari con numerose recensioni, OzBlogOz con un accurato dettaglio di opere e biografia, Gli Autori, Il Mio Libro, Trapani Nostra it. Nel Dicembre del 2011 ha ricevuto dalla Università Svizzera della Pace a Lugano l’onorificenza di Accademico della stessa “a vita” per i suoi meriti culturali e letterari.

venerdì 22 novembre 2013

Nora Lopez - detenuta n.84 - di Nicola Viceconti


Autore: Nicola Viceconti
Titolo: Nora Lopez - detenuta n.84
Genere: Thriller
Città: Roma
Editore: Gingko edizioni
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
Chi era Nora López alla fine degli anni Settanta? Perché fu arrestata e torturata dai militari al Club Atlético? Chi è l’uomo che ha ucciso? La tranquilla vita di Luis Pontini, noto agente immobiliare di Buenos Aires, viene improvvisamente scossa dall’arrivo di Livia, una giovane italiana decisa a investigare sul passato di sua madre, ora detenuta. L’uomo è costretto, sotto ricatto, ad accettare di incontrare più volte la ragazza e a rispondere alle sue incessanti domande. Ma chi è realmente Luis Pontini, e perché è costretto a cedere al ricatto? Le risposte si snodano in un coinvolgente intreccio che ci riporta agli anni bui dell’ultima dittatura argentina, inquadrata e ricostruita dai ricordi e dal racconto di chi è stato con convinzione e orgoglio dalla parte sbagliata. Il romanzo, raccontando l’ideologia folle del carnefice, mostra l’impossibilità di assolvere i responsabili di questa storia crudele, una tragedia che non possiamo e non dobbiamo dimenticare. Nunca más! Quando la verità bussa alla porta di un ex torturatore dell’esercito argentino, è giunta l’ora di scontare la propria condanna.

- Prefazione del PM Francesco Caporale. Caporale è attualmente Procuratore Aggiunto alla Procura di Roma, ed è stato il pm che ha celebrato i tre processi dello Stato Italiano sui desaparecidos.
- Postfazione di Osvaldo La Valle, ex detenuto del Club Atlético
- Nota di Juan José ‘‘Chiche’’ Kratzer. Sacerdote che apparteneva ai ‘‘Piccoli Fratelli del Vangelo’’,una congregazione la cui presenza in Argentina si concluse nel 1977, quando Mauricio Silva, l’ultimo dei Piccoli Fratelli rimasto nel paese, scomparve nelle tenebre di un centro di detenzione clandestino.- Il romanzo, ancora inedito, ha vinto Il Primo premio narrativa InediTo 2012. E’ stato premiato alla fiera di Torino del 2012.
- Il romanzo racconta diffusamente del Club Atlético, uno dei maggiori e tristemente noti centri di tortura durante la dittatura.

BOOKTRAILER:


L'AUTORE:
Nicola Viceconti, scrittore, sociologo, laureato in Sociologia e in Scienze della Comunicazione, appassionato di storia e cultura argentina con particolare riferimento alla tematica dei diritti umani. Autore di 4 romanzi, tre dei quali pubblicati contemporaneamente in Italia, Argentina e in alcuni paesi del Cono Sur (Cile, Uruguay). Membro dell'Associazione 24 marzo Onlus, dedicata al sostegno dei familiari dei desaparecidos argentini. Vincitore (primo classificato) all'XI Concorso Nazionale InediTo 2012, premiato il 12 maggio 2012 al Salone internazionale del libro di Torino, con il testo "Nora Lopez, detenuta N84". Vincitore Primo premio della sezione narrativa edita del IV concorso Nazionale di S. Giorgio a Cremano (dicembre 2010), con il testo "Cumparsita". Vincitore Primo premio della sezione narrativa edita del VI concorso Nazionale di S. Giorgio a Cremano (dicembre 2012), con il testo "Due volte ombra".

L’attività di scrittore impegnato nella difesa dei diritti umani del popolo argentino nasce spontaneamente a seguito di un viaggio fatto in Sud America alcuni anni fa. Si tratta di una naturale propensione per talune tematiche sociali alimentata da una personale “sensibilità acquisita” alla vicenda dei desaparecidos. Al riguardo, vale la pena ricordare che il sottoscritto non ha parenti emigranti in Argentina, e l’ispirazione a scrivere storie connesse ai diritti umani si è andata sviluppando in questi anni, attraverso un percorso formativo costituito da tre distinte fasi: 1. un’approfondita opera di documentazione storico-sociale del fenomeno attraverso una ricerca personale e il contatto con le associazioni dei diritti umani in Argentina; 2. l’incontro con persone che hanno vissuto in prima persona il dramma della dittatura; 3. le visite in alcuni centri clandestini di detenzione. Tale percorso ha fatto maturare il bisogno di mantenere viva la memoria del popolo argentino e di diffonderla attraverso la scrittura. E’ un atto di responsabilità che travalica qualsiasi obiettivo personale e aggiunge un modesto contributo al carattere universale dei diritti umani.

lunedì 18 novembre 2013

IL SUONO DI UN'ANIMA CIECA - Alessia Braia


Titolo: Il suono di un'anima cieca
Autore: Alessia Braia
Genere: Narrativa
Città: Rimini
Editore: Vertigo
Anno: 2012
ISBN 8862060491
160 pagine
Prezzo: 12,90
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: E-mail

IL LIBRO:
Il Suono di un’Anima Cieca – Alessia Braia E’ un romanzo-realtà scritto con l’intento di rappresentare la vita, i rapporti umani, le relazioni viste dagli occhi di una ragazza che arrivata a 30 anni, racconta la sua vita, la quotidianità fatta di volti, situazioni, luoghi, colori, amori, litigi e problemi economici. L’anima cieca di una persona che con fiducia guarda al mondo senza malizia, incappando spesso in situazioni tragicomiche con uno sfondo di malinconia. Filo conduttore della storia è la musica. Ogni capitolo ha il titolo di una canzone più o meno famosa, che è proprio il suono che quest’anima cieca vuole dare ai suoi giorni. E’ una storia autobiografica che vuole divertire il lettore ma al contempo portarlo a riflettere su temi tanto comuni ai giovani: la difficoltà di trovare la propria strada, la facilità nell’incappare in situazioni pericolose a metà tra droghe, locali, personaggi loschi. La storia focalizza su alcuni “attori” che a loro modo, pur non essendo protagonisti, lo diventano nel divenire del racconto, portando alla luce tematiche attuali. La fine è la speranza che quest’anima cieca possa trovare una dimensione che per la prima volta le permetta di essere se stessa senza i travestimenti quotidiani. Il libro è interamente dedicato ad una persona speciale morta prematuramente ed il simbolo presente in ogni pagina (ankh egiziano, simbolo della vita eterna) vuole essere un omaggio a questa persona.

L'AUTORE:
Alessia BraiaCampobasso, 8 settembre 1981. Vive a Rimini e si occupa di Web Marketing. Sportiva, appassionata di arte, musica, canto, ma soprattutto di scrittura nel tempo libero. “Il Suono di Un’Anima Cieca” edito da Vertigo è il suo primo romanzo. Ha poi pubblicato alcune poesie per la casa Editrice Pagine rispettivamente nelle Collane “I Poeti Contemporanei e “7 Autori”. La sua massima aspirazione è scrivere ancora tanto.

giovedì 14 novembre 2013

LE NEBBIE DEL PASSATO - Andrea Marchetti


Autore: Andrea Marchetti
Titolo: LE NEBBIE DEL PASSATO
Genere: Giallo
Città: Roma
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni: Sì
Per contattare l'autore: e-mail
Prefazione di Andrea G. Pinketts
Formato 140 x 210
Pagine 224
Prezzo € 12,00
Isbn 978-88-7937-615-0
Edito da : Tullio Pironti

Il libro è distribuito in tutte le librerie d'Italia da Messaggerie e disponibile su ordinazione in tiratura nazionale anche sul sito dell'autore: www.andreamarchettiscrittore.ito sulla sua pagina Fecebook Andrea Marchetti Scrittore.

«La guerra, il fascismo, l’ambiguità, la storia sono pennellate di colore indefinito tendente al rosso sangue su un’indagine che non è sicuramente solo gialla. Le nebbie del passato riprende il testimone lucarelliano. Lo passa dal commissario De Luca al maresciallo Leonardi, altrettanto pronto, disposto e in grado (John Wayne dixit) a sciogliere i nodi e a regolare i conti del buio prima e dopo la siepe del conflitto mondiale. Montebello, piccolo centro appenninico, ha i suoi segreti come Twin Peaks».

Dalla Prefazione di Andrea G. Pinketts

IL LIBRO:
Le indagini del Maresciallo Leonardi a Montebello, un «piccolo centro appenninico, che ha i suoi segreti come Twin Peaks», nascondono ombre misteriose, che il protagonista cerca di individuare scrutando imperterrito tra i conflitti della comunità, scavando nell’anima di persone insospettabili che nascondono un lato peccaminoso e ambiguo, tentando di approdare alla raggiungere la verità. Un avvincente romanzo, che «raccoglie il testimone lucarelliano» e mette a nudo una realtà peccaminosa e oscura, celata da pregiudizi e le apparenze di un borgo esteriormente placido, abitato da cittadini che sembrano innocui e senza scheletri nell’armadio. Un suggestivo romanzo noir, tutto italiano sia per l’ambientazione che per la scelta di datare i fatti narrati in epoca post bellica. Un testo di ispirazione poliziesca, che rinuncia alla suspence e al ritmo serrato per far posto a una narrazione fluida e dal gusto pacato. L’assassinio di Olmo è il pretesto attraverso il quale il Maresciallo Leonardi dà avvio a un intreccio impeccabile, con gli spunti narrativi di cui si nutrono generalmente i thriller e con un occhio molto attento alle descrizioni delle locations, fulcro attivo e pulsante della storia. Leonardo si troverà a fare i conti con un passato ingombrante e spinoso, ferito dagli orrori della Seconda Guerra Mondiale, e proverà a recuperare una dignità morale, degli ideali, tentando di risanare vecchie ferite e di trovare un senso alla vita.

L'AUTORE:
Andrea Marchetti è nato a Marino, in provincia di Roma, nel 1966. Le nebbie del passato è il suo primo romanzo.

martedì 15 ottobre 2013

EMOZIONI E RIFLESSIONI DELLA VITA - Valeria Viva


Autore: Valeria viva
Titolo: EMOZIONI E RIFLESSIONI DELLA VITA
Genere: Autobiografico
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail
Prezzo: €15,00
Anno: 2013

IL LIBRO:
E' un libro di riflessioni di una vita di come sono stata e di come sono con tutte le rappresentazioni che mi hanno generato delle emozioni. Emigrata dal Salento in Maremma racconto il mio viaggio con supremo coraggio. Ogni mio pensiero si riferisce ad un fatto vero per immaginare tutta la mia vita che fino ad oggi è stata tutta una salita!

venerdì 13 settembre 2013

COME QUANDO FUORI PIOVE - Giancarlo Piciarelli


Autore: Giancarlo Piciarelli
Titolo: Come quando fuori piove
Genere: Giallo
Città: Roma
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail
Prezzo: €19,00
Pagine: 230
Anno: 2013
ISBN: 978-88-6096-955-2

IL LIBRO:
È quella regina di cuori tra l’indice e il medio a colpirlo, a ghiacciarlo più di ogni altra cosa. Le braccia della vittima sono state sezionate con cura, allontanate dal corpo e disposte a formare un angolo ben preciso… ma è proprio la carta da gioco fra quelle dita senza vita a rendere insonne il commissario Blasi. Come se ci fosse un richiamo preciso alla sua malattia per il poker, al suo lato oscuro, alla sua vita piena di contraddizioni. E nonostante il poliziotto sia prossimo alla pensione, per qualche strano motivo il caso del serial killer dell’Isola Sacra viene affidato proprio a lui. E mentre le regine calate dal killer si susseguono nel caos di Roma, Leo Blasi si ritrova a fare i conti con se stesso, con i due matrimoni falliti, con la sua incapacità di essere fedele, col rapporto monco messo su con sua figlia, e un caratteraccio che a sessant’anni non vuole saperne di smussarsi.
Giancarlo Piciarelli dà vita a un personaggio memorabile, gestendo con abilità un mix di noir e detection degno delle migliori firme internazionali.

L'AUTORE:
E’ nato a San Michele in Teverina (VT). Vive e la vora a Roma. E’ direttore amministrativo e finanziario di una delle maggiori aziende italiane a partecipazione pubblica. E’ titolare di una rubrica di critica letteraria su un periodico specializzato ed è chiamato a ricoprire il ruolo di giurato in diversi premi letterari.“Come quando fuori piove” e la sua ventunesima pubblicazione ed è la prima di una trilogia che ha per protagonista il commissario romano Leo Blasi.

venerdì 6 settembre 2013

ACQUA ALTA - Enrico Calenda

Autore: Enrico Calenda
Titolo: Acqua Alta
Genere: Giallo
Città: Venezia
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
Un preside ritiene che l’attacco criminale subito dai docenti, pochi giorni prima del carnevale veneziano, rappresenti in qualche modo un gravissimo danno alla scuola che ama con vera passione, dandole tutto l’impegno professionale di cui è capace. Sente molto intensamente il bisogno di giungere alla soluzione del caso, per ridare alla scuola quegli stimoli profondamente culturali, quel senso di pulizia morale e di giustizia di cui tanto si sente bisogno nella società d’oggi e s’impegna, con la polizia di Venezia, in una collaborazione destinata a manifestarsi intelligente e proficua. Si tratta di un romanzo giallo, la cui la drammaticità è in parte legata alle ambiguità misteriose dell’antica città di Venezia e delle sue calli e dei suoi pozzi e delle sue corti, dalle luci tenuamente soffuse e da quel silenzioso strisciare qua e là per la città dell’acqua alta quando pian piano l’invade quasi annegandola e in parte è attenuata dal respiro profondo della laguna da cui Venezia sorge e dalle stupende barene e dalle segnalazioni così significative delle bricole, gli antichi pali di distinzione e di attracco, che inducono all’approfondimento meditato dei problemi. Così la narrazione, fra realtà e sogni, finisce con l’aprire uno squarcio sul rapporto tra una scuola pubblica e una città così particolare e in fondo così rara e difficile e con il mondo anche lontano della Cina, in cui il preside Cantucci e il suo staff le proiettano.
“Bisogna assolutamente scoprire chi l’ha uccisa, Caterina. Lo dobbiamo a lei, per rendere giustizia alla sua memoria, ma anche per proseguire nel processo di sviluppo positivo di un istituto come questo. La scuola coincide con l’educazione di tanti giovani. A migliaia me ne sono passati. Ciò che si fa in una scuola non ha l’eguale in nessun tipo di attività umana.” 
Un dramma si svolge in una Venezia dal fascino inquieto, dove silenziosa dilaga l’acqua alta.

L'AUTORE:
Enrico Calenda si è laureato in Storia della Lingua Italiana presso l’Università di Padova, con il prof. Gianfranco Folena (tesi sulla lingua della poesia di Camillo Sbarbaro). Esercitatore presso detta Università nei primi anni settanta, Docente di Lettere di Liceo e Assistant Professor per un anno accademico al New York University (NYC), Preside dal 1977 di Istituti Superiori. Dal 1990 preside del Professionale Turistico - Alberghiero ‘ Barbarigo-Sarpi’ di Venezia. Autore di quattro libri di poesie (di cui l’ultimo ‘Brividi di mare’, del 2003), di un Commento al VI Libro dell’Eneide di Virgilio, di un articolo sulla ‘Rassegna della letteratura italiana’ sulla lingua dei ‘Trucioli’ di Camillo Sbarbaro, dell’Antologia ‘Cultura e Tecnica’ per il biennio dell’istruzione secondaria. Ha inoltre collaborato alla revisione del Dizionario Palazzi e alla Lemmatizzazione della Divina Commedia (Garzanti). Ha vinto tre concorsi nazionali di poesia (Concorso Nazionale ‘Vernato Arte’ 2002, Concorso Nazionale Le ‘Nuvole – Peter Russel’ 2004 e Concorso Nazionale ‘Fiera di Casalguidi’ 2006 per libro edito) ed è risultato ai primi posti in parecchi altri concorsi letterari. Ha pubblicato nel 2012, il romanzo ‘Acqua alta’, (Arduino Sacco Editore, Roma), che è risultato ai primi posti nel concorso Operauno, I dieci Protagonisti del 2012.

lunedì 5 agosto 2013

QUALCUNO CHE NON CONOSCO - Simone Luciani


Autore: Simone Luciani
Titolo: Qualcuno che non conosco
Genere: Giallo
Città: Roma
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail
QUALCUNO CHE NON CONOSCO
Simone Luciani
Robin edizioni (Collana: I luoghi del delitto)
Pag: 187
Anno: 2013
Prezzo: €13,00

IL LIBRO:
Che fine ha fatto Milena Anselmi, rampolla di una ricca famiglia della Roma bene? E’ stata vittima di un rapimento? O magari è solo fuggita per amore? E’ davvero la brava ragazza di cui parla chiunque la conosca? Per quale motivo tutti, attorno a lei, sembrano avere qualcosa da nascondere? Sono le domande che piovono addosso a Stefano Mori, investigatore privato che di problemi sembrava averne già a sufficienza, dalla prostata malandata all’ex moglie che irrompe nella sua vita assieme al nuovo, improbabile partner. Mollaccione, tossicomane, trasandato e incolto, Mori non scopre verità: sbatte casualmente contro risposte a domande che non si è mai posto. Così, attorno alla ragazzina emergono realtà inquietanti che il goffo investigatore si trova, controvoglia, a dover gestire.

L'AUTORE:
Simone Luciani, classe 1981, ha fatto della sua vita un esperimento sociale: quello di vivere attraverso i libri. Vendendoli, prima di tutto: gestisce infatti una piccola libreria nel quartiere Prenestino, a Roma. E scrivendoli: il suo esordio, datato 2012, è con il romanzo noir Il cane bastardo (Il Foglio). Nel tempo libero, con tanto di tessera in tasca, collabora con diverse testate del panorama romano, occupandosi di politica e sport. Qualcuno che non conosco è il suo secondo romanzo.

lunedì 15 luglio 2013

IL VERO VOLTO - Lanfranco Pesci


Autore: Lanfranco Pesci
Titolo: Il vero volto
Genere: Giallo
Città: Siena
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

IL VERO VOLTO
Lanfranco Pesci
Giallo
Pagine: 299

Formato: ebook
Prezzo: 5,99
ISBN: 9788868551728

IL LIBRO:
Durante una tranquilla notte, in diverse cittadine europee, i teli che secondo la tradizione hanno fatto parte del corredo funerario di Cristo vengono trafugati dalle cattedrali in cui sono custoditi da secoli. Chi sarà stato l'artefice di un così ignobile gesto? E per quale motivo? Ci sarà forse lo zampino del Papa? Alcuni membri dell'Ordine dei poveri Cavalieri di Cristo, altrimenti conosciuto con il nome di Templari, ancora esistente e attivo ai giorni nostri, si mettono sulle tracce dei colpevoli. Inganni, tradimenti e colpi di scena si susseguono in un romanzo che vede come teatri degli scontri alcuni tra i più suggestivi luoghi d'Europa. Aiutati da Lamech, una spia papale e ostacolati da Sigmund, un enigmatico negromante, i protagonisti raggiungono il luogo in cui sta per consumarsi un incredibile e macabro cerimoniale. Riusciranno mai, a riconsegnare le Sacre Reliquie ai legittimi proprietari? Sarà pronta l'umanità a conoscere la verità sulla Santa Sindone?

L'AUTORE:
Il Conte Lanfranco Pesci nasce a Monteriggioni il 17 Maggio del 1962. Appassionato di storia medievale può vantare una biblioteca personale di oltre 10.000 volumi tra testi antichi e moderni. Affascinato dalle leggende sui Poveri Cavalieri di Cristo cerca di ricostruire la loro storia e i loro misteri nel tentativo di riportare in vita il loro nome infangato dalla terribile onta dell’eresia. Prosegue, giorno dopo giorno, nelle sue ricerche immerso nel verde delle colline senesi, cuore pulsante della storia medievale.

giovedì 11 luglio 2013

ERA UN'ALBA O ERA UN TRAMONTO - Dario Ghiringhelli


Autore: Dario Ghiringhelli
Titolo: Bizzarrie Famigliari
Genere: Umoristico
Città: Turate (Co)
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
ERA UN'ALBA O ERA UN TRAMONTO (Storie di Provincia negli anni '60) è un libro che raccoglie una serie di racconti legati alla giovinezza dell'autore, il quale riversa su ogni pagina la sua commossa, ma sorridente nostalgia per i tempi passati sullo sfondo dei meravigliosi anni '60. I personaggi sembrano prendere vita, il loro vociare all'interno del bar frequentato diventa udibile e la colonna sonora di quegli anni sembra uscire dalle pagine per avvolgere e cullare anche il lettore.

L'AUTORE:
Varesino di nascita, Dario si è sempre considerato legnanese d’adozione: è cresciuto e vissuto a Legnano solo fino ai sedici anni per poi spostarsi a Saronno ed in seguito a Turate. Ma da Legnano non si è mai staccato ed ha continuato a frequentare ed a “vivere” la città. A Legnano ha frequentato il Liceo Classico, è entrato a far parte della Compagnia Dialettale Legnanese di Felice Musazzi , si è appassionato al Palio e, soprattutto, ai colori lilla, cioè alla squadra di calcio della città. E l’ambientazione legnanese ricorre, non certo a caso, in buona parte della sua produzione letteraria. Dario è sempre stato appassionato dello scrivere, ma vi si è dedicato sistematicamente solo negli ultimi anni, dopo aver concluso la sua carriera manageriale in azienda, riuscendo a realizzare ben quindici opere in soli tre anni e mezzo circa.
Ha esordito con il genere autobiografico:
- Una vita qualunque,
- Era un’alba o era un tramonto
- Due inseparabili vedettes
per poi proseguire con il filone giallo-noir, creando il personaggio del commissario Del Vecchio:
- Ambigui intrighi di provincia
- L’amica scomparsa
- Una minuscola chiave
- Crimini in palcoscenico
- Delitti in fuorigioco
- Un liceo e velenosi misfatti
- Sentimenti e delitti
- Un ricordo per mio papà
- La cornice del quadro
- Veleni di colore candido
cui si sono aggiunti due racconti lunghi di carattere umoristico-satirico:
- Facezie, intemperanze e astruserie di famiglia
- Bizzarrie famigliari.
Svariati sono stati i riconoscimenti a concorsi letterari conseguiti.
I suoi libri sono recensiti su www.ilgiallista.blogspot.com e su www.vogliadilibro.it
Dario ci ha lasciato il 3 dicembre 2012.

lunedì 8 luglio 2013

BIOGRAFIA ARANCIO SANGUE - Luca Tom Bilotta


Autore: Luca Tom Bilotta
Titolo: Biografia arancio sangue
Genere: Giallo
Città: Bergamo
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

BIOGRAFIA ARANCIO SANGUE
Luca Tom Bilotta
Prezzo: 19,50€ (libro) – 3,99€ (ebook)
ISBN: 9788891049483 (libro)
Pagine: 320
Feltrinelli.it (libro) - link
Feltrinelli.it (ebook) - link

IL LIBRO:
Davvero il mondo in cui viviamo è come lo vedono i nostri occhi? I mass media e i politici internazionali ci raccontano la verità? Oppure c’è qualcuno che nel buio della società globale vuole guidarci, sottometterci e infine distruggerci cancellando l’ultimo diritto che possediamo: la salute? Ore 23.41, 22 agosto 2012. Periferia di San José, moderna città dormitorio della Silicon Valley in California. Un cadavere viene rinvenuto nel bagagliaio di un auto in un parcheggio di un fast food. Si tratta di un ricercatore scientifico di origini olandesi, assunto da una famosa multinazionale americana. E’ solo l’inizio di una serie di omicidi che sconvolgerà in pieno la vita di Joe Brigati, un giovane giornalista di cronaca nera a Milano. Complice una biografia da scrivere su commissione, si ritroverà involontariamente a contatto con un’organizzazione segreta di tipo massonico denominata "Orange Hands", che sta tentando di epurare dalla radice il torbido business farmaceutico internazionale, inneggiando alla purezza scientifica. Ma è solo l’inizio di una più vasta e silenziosa rivoluzione su scala mondiale. Una storia che parte da lontano: dall'Argentina pre-golpista alla guerra del Vietnam. L'Agente Arancio, defoliante che causò menomazioni genetiche nei bambini vietnamiti, fu solo una tragica fatalità? O un complotto del governo statunitense? Joe si ritroverà incastrato da un'accusa di omicidio e dovrà correre contro il tempo per scagionarsi, mettendo in connessione quelle morti fra Milano e San Francisco con i fantasmi del passato. E’ già iniziata la rivoluzione silenziosa di "Orange Hands"? La risposta sarà solo nelle mani di Joe.

BOOKTRAILER:


L'AUTORE:
E’ nato a Bergamo (Italia) il 31 Luglio 1983. Fin dalla tenera età coltiva la passione per la scrittura. Nel 2002 consegue il diploma Classico e si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza a Milano. Cronista sportivo dal 2004, ha all’attivo anche esperienze di cronaca bianca e nera. Nel 2005 è giornalista pubblicista, nel 2007 accede al praticantato dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Nel giugno 2007 fonda e dirige per ben sei anni una testata mensile economica territoriale. Dal 2012 si dedica solo alla scrittura di romanzi e libri storici.

venerdì 28 giugno 2013

BIANCA IN GIALLO - Sonia Favale


Autore: Sonia Favale
Titolo: Bianca in giallo
Genere: Giallo
Città: Bari
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

Favale Sonia
BIANCA IN GIALLO
Pagine 144
Prezzo 12€
ISBN: 978-88-546-1002-6
Collana: Delphinium
Editore: Ibiskos editrice Risolo

IL LIBRO:
Bianca è il prototipo della donna moderna: bella, indipendente, molto intelligente, completamente dedita al suo lavoro di bibliotecaria, perché ha una passione sfrenata per i libri, gialli in particolare. Ma qualcosa la contraddistingue dalle coetanee: uno spiccato spirito di osservazione e un’arguzia sorprendente; doti che, accomunate al suo amore per la letteratura poliziesca, si riveleranno indispensabili per risolvere due episodi criminosi cui, suo malgrado, si troverà coinvolta e che metteranno a dura prova il suo fiuto investigativo e la sua stessa incolumità.

L'AUTRICE:
Sonia Favale si è laureata in Lettere classiche, discutendo una tesi in Storia del cristianesimo antico nel 2005 e nel 2012 ha conseguito una seconda laurea in Filologia moderna, con tesi in Letteratura latina. Dal 2007 è docente di Lettere. Tra i suoi interessi, un posto dominante è occupato dalla storia e dall’archeologia e dall’amore per la lettura, specie se di gialli e thriller storici. Da poco collabora con la rivista “Instoria”.

mercoledì 26 giugno 2013

MEDIOEVO IN GIALLO - Marcella Nardi


Autore: Marcella Nardi
Titolo: Medioevo in giallo
Genere: Giallo
Città: Seattle
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
Una raccolta di quattro avvincenti thriller medievali Italia tra il XII e il XIV secolo. Come oggi, anche allora la corruzione per il potere politico e commerciale imperversava nelle nascenti città del Bel Paese. In questo periodo di fasti e di delitti si muovono, tra mille intrighi, i protagonisti di quattro brevi romanzi. Lucilla Capeleti, nata quando oramai i genitori avevano perso le speranze di un erede. Un raggio di sole la illumina subito dopo il primo vagito. Molto giovane, Lucilla viene rapita per essere ridotta in schiavitù. Termina così la sua vita di adolescente e inizia quella di donna. Nascosta su di un carro, è condotta in un maniero e poi a Roma, dove comincia per lei l’inferno più nero. Un giovane, bello e dal fare misterioso, entra per sempre nella sua vita. Finalmente, dopo mesi di sofferenze e umiliazioni, Lucilla ritrova la libertà, ma con essa anche la terribile scoperta della verità sul suo rapimento. La seconda storia è ancora più intrigante. Una giovane donna scruta di nascosto un bell’uomo che parla di matrimonio col padre. Se ne innamorata subito. Ben presto, però, scopre che non è quello l’uomo che dovrà sposare, ma il fratello, vecchio e noto per la sua bruttezza e cattiveria. Nel frattempo, due omicidi sconvolgono il castello e, per alcuni mesi, le vite dei due giovani. Anche il Sommo Poeta ci parla di loro, seppur in modo totalmente diverso. “La vendetta va servita fredda” è il terzo racconto che vede Angelica come protaginista di un’avvincente storia, dal finale davvero unico. Infine, da chi discendiamo? Tommaso d'Aquino, protagonista dell'ultimo romanzo, forse non fu avvelenato per ordine di Carlo I d'Angiò. La storia, che inizia agli albori della civiltà, si alterna tra l’anno 2005 e l’anno 1270 con manoscritti che passano di mano in mano durante i secoli e che parlano di un misterioso “codice della vita”.

VIDEOPRESENTAZIONE DELL'AUTRICE:


L'AUTRICE:
Marcella Nardi nasce nel ridente borgo Medievale di Castelfranco Veneto. Si laurea in Informatica, campo in cui lavora per ventidue anni tra Segrate e Milano. Nel 2008, per lavoro, si trasferisce col marito a Seattle, USA. Molte sono le sue passioni: la storia antica e medievale, la fotografia, i viaggi, il modellismo storico e soprattutto l’amore per lo scrivere. Come amante di romanzi gialli e di Medioevo, Marcella si è classificata al terzo posto nel 2011 al concorso “Philobiblon – Premio letterario Italia Medievale” con uno dei quattro romanzi che hanno dato vita al suo primo libro “Medioevo in Giallo”. Marcella continua a scrivere e sta creando un nuovo personaggio tutto al femminile: un Commissario di polizia donna e le sue brillanti inchieste.

La pagina de “ilmiolibro.it” relativa al libro con recensioni/commenti:
La pagina di “Feltrinelli” relativa al libro, versione cartacea e e-book:
I 2 siti web dell'autrice:
www.marcella-artandcraft.com
www.4everItaly.com

lunedì 24 giugno 2013

RITORNO AL TEMPO CHE NON FU - Alessandro Pierfederci


Autore: Alessandro Pierfederici
Titolo: Ritorno al tempo che non fu
Genere: Giallo
Città: Treviso
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

Il libro:
Una trama mista di elementi realistici, simbolici e fantastici descrive il viaggio reale e immaginario che un uomo senza nome e disilluso nelle sue aspirazioni professionali e affettive si trova a compiere dopo che, da un’iniziale intenzione suicida, viene spinto dal proprio destino ad intraprendere un percorso di rinascita e di riconquista dei valori della propria esistenza e del proprio passato.
Questo percorso si dipana nello spazio e nel tempo, nella propria interiorità e lungo un fiume, tra luoghi ignoti, inquietanti ville di campagna, boschi, tempeste, castelli abbandonati. Durante il cammino assiste ad episodi per lui incomprensibili ed incontra alcuni enigmatici personaggi - tra cui una triste fanciulla che attende l’avverarsi di una misteriosa profezia - ognuno dei quali assume il ruolo di spingerlo sempre più avanti nel suo cammino di recupero dei propri valori, della propria storia, della propria identità, fino al punto in cui - ossessionato dalla continua apparizione di un'antica leggenda medievale che narra di vicende svoltesi in quegli stessi luoghi - comprende quale sia la vera missione della sua vita.
Un messaggio positivo di fiducia emerge dal romanzo che, nella difficile realtà attuale, della quale riflette inquietudini e disillusioni, offre un'ipotesi di soluzione nella ricerca della verità della propria anima, in cui scoprire l’inscindibile legame che unisce ogni individuo alla storia dell’intera umanità. La narrazione introspettiva si arricchisce della trasformazione simbolica della realtà in fiaba, attraverso suggestioni iniziatiche (archetipi letterari e psicologici) e aspetti esoterici e religiosi.


L'autore:
Nato a Treviso, musicista di professione, diplomato in Pianoforte e Composizione nei Conservatori italiani e in Direzione d’orchestra nei “Wiener Meisterkurse” di Vienna, svolge attività internazionale di docente di corsi e Master Class, pianista accompagnatore di cantanti lirici e direttore d’orchestra. Si è esibito in Francia, Irlanda, Isole Canarie, Grecia, Stati Uniti e Giappone nonché in molte città d’Italia.
Ha collaborato con cantanti, direttori d’orchestra e registi di fama mondiale, partecipando nel 2005 alla prima rappresentazione giapponese di “Turandot” di Puccini con il nuovo finale di L. Berio. Dal 2008 è fondatore e presidente dell’Associazione culturale “Musicaemozioni” di Treviso che si occupa della formazione e della promozione di giovani studenti ed artisti della lirica. La sua passione per la letteratura data dai tempi di scuola e si è manifestata con regolarità negli anni attraverso la creazione di opere poetiche, narrative (fiabe e racconti) e saggistiche (di argomento prevalentemente musicale), tuttora inedite.
Ha pubblicato il suo primo libro “Ritorno al tempo che non fu” sul quale è stato scritto: Giorgio Barberi Squarotti “E’ davvero un’opera singolare, che si impone nella vicenda attuale del romanzo”; Luciano Nanni, “... una scrittura limpida ed evocativa, perfetta diremmo... una ‘storia’ condotta con mano maestra.”; Flavia Lepre “...non solo un romanzo con molta similitudine con le fiabe più fantasiose, ma anche un libro con caratteristiche dei libri gialli... ...una fantasia pregevole che, con molta maestria ed intelligente acutezza, si scioglie e si dissolve in forma tecnicamente perfetta...” Monica Florio “...Caratterizzato da atmosfere oniriche e romantiche, il romanzo... allude alle inquietudini del presente – il crollo dei sentimenti e delle illusioni”; Marilena Genovese “...il romanzo affascina a partire dal suo Incipit, che afferra immediatamente il lettore e lo scaglia nel vivo della narrazione”.
Inoltre, è autore del testo drammatico narrativo “Carmen: da Mérimée a Bizet”, realizzato per l’omonimo spettacolo musicale, presentato nel 2011 a Villa Correr Pisani di Montebelluna (TV) nell’ambito della rassegna “Un libro all’opera” e ripreso a Thiene (VI) nella stagione primaverile del Comune “Metti una sera... in musica 2012”, di alcuni saggi, conferenze sulla figura di G.Verdi e recensioni pubblicate sul portale on line www.literary.it.

venerdì 21 giugno 2013

BLACK DIAMOND - Erika Corvo


Titolo: Black Diamond
Autore: Eriko Corvo
Genere: Fantascienza
Città: Milano
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: E-mail
 
IL LIBRO:
Questo lo dedico a me stessa, e a Brian. A tutte le volte in cui sono stata io a credere di non farcela. A tutti i secoli in cui ho avuto soltanto Brian come amico. L'amico più prezioso, che ha saputo infondermi la certezza che ci sia sempre una via d'uscita. Che finché lui fosse riuscito a cavarsela anche nell'impossibile, ci sarei riuscita anch'io. Grazie, Brian. Ti devo la vita.

Booktrailer:


L'AUTRICE:
Erika Corvo è un “Fai da Te” umano. Tutto quello che sa fare, l’ha imparato da sola. E' nata a Milano nel 1958. Aveva 17 anni quando ha inciso un LP con la Baby Records, dopo aver vinto un concorso per voci nuove tra più di duemila partecipanti, nella sezione cantautori.
Erika Corvo costruisce mobili, aggiusta elettrodomestici, esegue piccoli lavori di muratura e idralulica, sbianca casa, lava a mano la biancheria, prepara medicinali a base di erbe, e mentre fa tutto questo scrive romanzi, e legge manuali di sopravvivenza di Bear Grylls.
Ha iniziato a scrivere per dimenticare i mille problemi del vivere quotidiano e ho creato innumerevoli mondi di fantascienza e fantasy.
Due figli, uno smisurato amore per gli animali e una grinta inusuale, fanno di lei un personaggio poliedrico dai mille interessi e dalle mille risorse.
Erika corvo ha numerosi hobby: Medicina, psicologia, storia, erboristeria, lingue straniere. ma si occupa anche di: costruire mobili, eseguire piccoli lavori ristrutturazione, prepara medicinali a base di erbe, e mentre fa tutto questo scrive romanzi.
Attualmente ha nove racconti completi e altri tre in mente, pronti per essere scritti.

martedì 18 giugno 2013

IL FLAUTO DI ENGOS - Marina Chelini


Autore: Marina Chelini
Titolo: Il flauto di Engos
Genere: Fantasy
Città: Empoli
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
La voglia di fuggire dalla quotidianità di Schizzo e Frullo, due amici appena sedicenni, li porta in un mondo parallelo. Ben presto, però, si rendono conto di essere stati “chiamati” in quel luogo per un compito di vitale importanza. Attraverso prove sempre più difficili, con la protezione e i suggerimenti dei nuovi amici da una parte e le minacce incombenti dall’altra, i ragazzi si ritroveranno in mezzo a due forze sino all’inevitabile scontro finale.

Il Flauto di Engos” ha conseguito i seguenti risultati nei concorsi letterari:
- 2011: Vincitore del Concorso Nazionale a San Leucio del Sannio indetto per poesia e narrativa (aperto a tutti i generi).
- 2012: Secondo classificato al Concorso degli Assi organizzato dall’Associazione Carta e Penna di Torino (concorso aperto a tutti i generi). Il concorso ha cadenza biennale e vi possono partecipare solo i primi tre classificati in altri concorsi.
- 2012: Finalista al Premio Giovane Holden (aperto a tutti i generi).

L'AUTORE:
Marina Chelini per molti anni ha svolto l’attività di fotoreporter, prima al quotidiano “La Nazione” e poi al “Tirreno”. Oggi è impegnata nel campo delle energie rinnovabili. Scrive sin dai tempi dell’adolescenza, anche poesie. Da sempre forte lettrice, si definisce una “ricercatrice appassionata di nuovi autori”. Non a caso è presidente dell’Associazione Culturale Rosaemundi (www.rosaemundi.org G.S.T. – Gruppo Scrittori Tenaci, Questo l’ho scritto io, i gruppi aperti su facebook) che promuove gli autori locali e si impegna a far capire l’importanza del libro nella formazione della persona. Dudù, uno dei suoi tre gatti, per il suo carattere esuberante ha ispirato il personaggio di Tulupè. Questa storia è nata all’interno del corso di scrittura creativa “Fa bene scrivere, inventando storie” organizzato dall’Officina del Talento di Empoli, da cui sono usciti numerosi romanzi.

lunedì 17 giugno 2013

IL FIORE NERO - Simone Turri e Daniela Mecca


Autore: Simone Turri - Daniela Mecca
Titolo: Il Fiore nero
Genere: Horror - Racconti
Città: Verona
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
1- Claudio Aureli è un avvocato brillante e famoso. Infanzia solitaria, capace negli studi, deriso dai coetanei, trova rifugio in uno strano signore col quale suggella un patto eterno di sangue. Inconsapevolmente, questa decisione deciderà tutta la sua esistenza e quella dei suoi cari, fino a fargli pentire, in futuro, di averla presa.
2- C’è una panchina in un parco che invoglia molte persone a sedersi. Una di queste è Emily, ventenne, con i classici problemi e sogni delle ragazze della sua età decide di sedervisi, immersa nei suoi pensieri. Verrà risucchiata in un vortice a senso unico dove l’oscurità potrebbe inghiottirla per sempre.
3- Josef, un trentenne ateo di Hannover, si troverà costretto ad affrontare i suoi incubi peggiori, scontrandosi con il male più assoluto e terribile, faticando a distinguere tra mondo reale e incubo, tra bene e male, tra giusto e sbagliato, tra la vita e la morte.
4- L’anima ancestrale del signore del male rivive eternamente in una bambola di nome Caroline. Attratta dalla giovane anima di Agatha, la bambina alla quale è affidata temporaneamente, farà di tutto per averne il pieno controllo. Anche a costo di farle del male.
5- Il male assoluto talvolta alberga nei cuori apparentemente più puri, nelle persone comuni. È accaduto a Richard Thompson alias Padre Gabriel, monaco di un convento nel Michigan. Dopo la scoperta di un piccolo diario maledetto, l’anima del prelato viene tormentata dal demonio fino al punto di divenire una persona sola. Riuscirà l’ispettore Norman Garrison, uomo cinico e tormentato dalla morte della moglie, a uscire vivo da questa battaglia ai limiti del sacro e del paranormale?
6- Maggie ha lasciato il marito fedifrago e tenta di rimettere insieme i cocci di un’esistenza sbiadita. La solitudine del suo appartamento assieme a molti fatti inspiegabili, l’aiuteranno a capire chi è in realtà e a fare i conti col suo vero passato, presente e futuro.
7- Suzanne O’Neill, alias Madame Zwelda, è una cartomante sensitiva al limite fra il professionale e il ciarlatano. Dovrà ricorrere a tutte le sue conoscenze e poteri occulti per contrastare la potenza e il volere del Male in una lotta ad armi pari.

L'AUTORE:
Simone Turri nasce a Verona nel 1980. La passione per la lettura esplode in età adolescenziale, quando si imbatte in uno dei più famosi ed importanti romanzi di Stephen King , il celebre “IT”.
In seguito iniziò a farsi coinvolgere dai più noti autori contemporanei tra i quali Lars Kepler, Peter Straub, Michael Connelly, Jeffery Deaver, Kathy Reichs, Peter Straub, Donato Carrisi e molti altri ancora, finché l’interesse per la letteratura horror/thriller/noir non fece scaturire in lui la voglia di esternare e mettere nero su bianco le proprie sensazioni e debolezze, dando così vita ai suoi peggiori incubi. L’obbiettivo principale dei racconti di Simone Turri è descrivere il male nelle sue varie forme, in tutte le molteplici sfumature, analizzandone soprattutto la componente psicologica dell’essere umano. La scelta dei personaggi e dei luoghi, descritti in maniera completa e dettagliata, vuole stimolare il lettore ad essere testimone attivo della scena, in modo da lasciarsi trasportare in un viaggio dal quale sarà difficile staccarsi.

Daniela Mecca, veronese di nascita, compagna nella vita e nella scrittura di Simone Turri, supporta in modo unico ed esemplare le scelte stilistiche, dando spunti originali in fatto di idee, nello sviluppo della trama, nella correzione della forma e nella caratterizzazione dei personaggi.

Eventi, rimembranze e personaggi della memoria - Vittorio Sartarelli


Autore: Vittorio Sartarelli
Titolo: Rocordi, rimembranze e personaggi della memoria
Genere: Narrativa
Città: Trapani
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
Si tratta di una raccolta di racconti che riemergono appunto dalla memoria dell’autore il quale non può dimenticarli, intanto perché si tratta di persone che hanno interagito con la sua vita nei momenti più significativi di essa e poi, perché alcuni di essi hanno contribuito alla sua formazione sociale, morale e culturale altri ad essere gli artefici del suo ingresso nella sua vita lavorativa con tutte le sfaccettature che ciascuno di essi ha messo in mostra con il proprio carisma e la propria personalità forte ed esemplare. In questi racconti c’è, in fine, una parte importante della vita dell’autore il quale quasi per obbligo morale nei confronti di queste persone ha voluto descriverle fino in fondo mettendone a nudo la loro impronta caratteriale oltre che il loro aspetto fisico. Ne è nata una carrellata di personaggi, alcuni di essi figure esemplari ed educative, altri con i loro piccoli e grandi pregi e difetti ma ugualmente interessanti e con delle responsabilità precipue nell’assolvimento dei propri doveri civili, professionali ed esistenziali.

L'AUTORE:
Vittorio Sartarelli nasce a Trapani il 20 Febbraio 1937 da una modesta famiglia, per la sua istruzione sceglie gli studi umanistici e frequenta quindi il Liceo Classico e la Università degli Studi di Palermo nella Facoltà di Giurisprudenza. Nel 1960 è assunto dal Settimanale Politico trapanese “IL FARO” dove rimarrà per tre anni e dove farà una completa esperienza giornalistica impegnandosi proficuamente come redattore, cronista, inviato e corrispondente del quotidiano nazionale “Il Popolo” . Nel 1963 viene assunto da un Istituto di Credito locale nel quale rimarrà per trentacinque anni di onorata carriera. Inizia come cassiere allo sportello, avanzando progressivamente negli anni e nella carriera, diventando Direttore di Filiale e concludendo la sua professione impiegatizia come responsabile della Cassa Centrale del suo Istituto. Una volta in pensione, riprendendo il vecchio pallino giovanile del giornalismo, riprende a scrivere e nel 2000 debutta come scrittore con un libro sportivo a carattere documentaristico e di revival dedicato a suo padre, pilota e costruttore di auto da corsa degli anni ’50 del secolo scorso. Ottenuti lusinghieri successi e consensi di critica ha continuato a scrivere, dedicandosi alla narrativa ed alla saggistica, scrivendo, di tanto in tanto articoli di attualità, di problemi sociali e di sport regolarmente pubblicati da riviste specializzate. Dal 2000 ad oggi ha pubblicato 14 libri, dieci di narrativa e due di saggistica e dal 2006 a tuttoggi ha conseguito e continua a ricevere numerosi primi premi ed altrettanti consensi letterari in numerosissimi concorsi letterari nazionali e internazionali ai quali ha partecipato. La critica lo considera un apprezzato rappresentante della letteratura veristica siciliana. Il suo curriculum letterario e giornalistico è apprezzabile sui seguenti siti Web: Google con circa 20 pagine, Manuale di Mari con numerose recensioni, OzBlogOz con un accurato dettaglio di opere e biografia, Gli Autori, Il Mio Libro, Trapani Nostra it. Nel Dicembre del 2011 ha ricevuto dalla Università Svizzera della Pace a Lugano l’onorificenza di Accademico della stessa “a vita” per i suoi meriti culturali e letterari.

venerdì 14 giugno 2013

L'ANGELO DAI RICCIOLI D'ORO - Mario De Santis


Autore: Mario De Santis
Titolo: L'angelo dai riccioli d'oro
Genere: Narrativa
Città: Sulmona (AQ)
Disponibilità a viaggiare nella prorpia provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: e-mail

Il libro:
Un racconto tratto da una storia vera
Se qualcuno dovesse domandarmi: nella tua vita hai mai incontrato un Angelo? Risponderei si: poteva avere 4 o cinque anni.
A volte la fantasia e la realtà s’incrociano in un gioco che può sembrare assurdo ed incredibile, ma non per me…


BOOKTRAILER:


L'autore:
Nato a Sulmona il 02/03/1950 ed ivi residente.
Insegnante di Educazione Fisica per 37 anni ora in pensione.
Allenatore di Pallavolo per 40 anni. Sposato con Anna Maria, 2 figli: Pilar e Giuseppe.

martedì 11 giugno 2013

IL CIELO SBAGLATO - Salvatore Bagnato


Titolo: IL CIELO SBAGLIATO
Autore: Salvatore Bagnato
Genere: Narrativa
Città:  Catanzaro
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: E-mail

IL LIBRO:
- Ecco il confine del dolore - disse infine. Poi chiuse gli occhi e si lasciò cadere. Improvvisamente le acque gelide del lago l’avvolsero. Il loro abbraccio divenne una cintura di ghiaccio, una stretta al cuore che le costrinse l’animo, perso anch’esso assieme al respiro…
Federica. Un cielo ingrigito dal tocco della morte. Una fitta e sottile pioggia perenne sotto la quale vivere rassegnata. Tutto è già scritto, il suo lavoro, il suo uomo, le sue amiche. Nessuna vera emozione.

Lentamente, luci ed ombre si confondevano tantoché, quando queste ultime presero il sopravvento, non me ne accorsi; ma il dolce profumo era realmente svanito. Io, però, ero lì e con me il suo ricordo. La vita respira nel tempo ma non la mente dell’uomo; e se la luce trova dimora in essa sotto forma di vivido ricordo, allora la vita è tale anche nella morte e le catene del tempo si sciolgono inesorabilmente.
Julian: Un cielo azzurro. Il nembo spazzato via dalla volontà di vivere, da un’interpretazione personale della morte e della sua maledizione. Una “follia” che lo spinge a credere nei sogni. Sempre e comunque.

- Quel luogo è la separazione e l’incontro. È il posto che qualcuno ha disegnato per te. Forse per me. Dovrei dire per noi. Due cieli che si incontrano in un’anima. Due cieli che diventano uno, dissolvendosi nella magia di un sentire profondo che risponde ai sussulti dei nostri cuori, che pronunziano assieme un semplice nome. Quello di Silvia.-
Silvia: Un cielo terso. Il cielo dell’incontro. Forse il Cielo Sbagliato. Il luogo dei sensi e della condivisione in cui Julian e Federica iniziano a scrivere la loro storia. Non c’è uno spazio e forse non c’è un tempo per viversi. Tutto è così magico. Tutto è così “tremendamente sbagliato”.

Un filo sottile congiunge le vite intrecciate di tutti i protagonisti. Lentamente, questo groviglio di legami, di nomi, di esistenze, si scioglie, mentre la Morte ritorna a bussare meschina. Ma c’è un cielo al quale nemmeno la Signora Nera può accedere.

Proprio in quel “cielo sbagliato”,in primavera, sboccia magicamente un’orchidea capace di raccogliere ancora le lacrime d’amore di Federica.

L'AUTORE:
Salvatore Bagnato nasce a Catanzaro nel 1977. Risiede a Catanzaro ma lavora a Milano occupandosi di Sicurezza sul Lavoro, Qualità e Ambiente per Edison S.p.A. Pur avendo una formazione prettamente scientifica è da sempre dedito alla scrittura, con una particolare predilezione per i racconti brevi. La musica, la pittura e lo sport hanno contribuito alla sua formazione umana ed intellettuale. L’esperienza di volontario fatta fin da quando era bambino nei centri evangelici valdesi italiani è stato un altro importante contributo alla sua crescita. “Il Cielo Sbagliato” è la sua prima opera narrativa pubblicata. In precedenza ha dato alle stampe alcune pubblicazioni scientifiche in seguito all’esperienza lavorativa presso l’Università della Calabria, nel campo dell’Ingegneria Sanitaria Ambientale, Spirito romantico e sognatore. Sguardo introspettivo e attento, l’autore è alla costante ricerca di un connubio frutto della giustapposizione della ricchezza e della profondità della relazione con l’intraprendenza e l’ambizione della singolarità. Cuore e mente, matematica e poesia. Elementi apparentemente dissonanti possono coesistere per rendere ogni attimo di vissuto un momento di emozione indimenticabile.

domenica 9 giugno 2013

DIRE WOLF - Raffaella Grandi


Titolo: DIRE WOLF
Autore: Raffaella Grandi
Genere: Narrativa
Città:  Varese
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: E-mail

IL LIBRO:
A soli diciassette anni, Elisa sa bene di non passare inosservata. Piuttosto alta, carnagione chiara e vellutata, lunghi capelli scuri, ogni giorno apre i suoi diffidenti occhi castani da cerbiatta su un mondo che non le pare più lo stesso, da quando ha capito di essere diversa da chiunque altro.
La sua vita fin troppo serena e tranquilla è infatti da poco stata sconvolta dalla scoperta di avere il “dono” di vivere gli ultimi momenti della vita delle persone che stanno per morire in un posto non lontano da lei.
L’angoscia di non essere mai riuscita a salvare le vittime pesa enormemente sulla coscienza della giovane ragazza, che comincia a porsi parecchie domande.
Da cosa deriva questo “dono”? Ma, soprattutto: chi è veramente Elisa? Cosa la rende tanto diversa dalle altre ragazze della sua età?
Grazie all’amico di sempre Sam e ai luoghi della sua infanzia, la protagonista proverà a ripercorrere la storia d’amore dei suoi genitori per tentare di capire le sue origini, ma strada facendo scoprirà ben presto che le persone che ama di più le hanno nascosto molte cose... Soprattutto una realtà che di “reale” ha poco o niente.
 
 
Raffaella Grandi, con il suo DIRE WOLF, si è classificata al 2° posto della III edizione del nostro concorso per opere edite "IoScrivo".
 
L'AUTORE:
Raffaella Grandi è nata in un piccolo comune in provincia di Varese nell’estate del 1975. È al suo esordio editoriale.

mercoledì 5 giugno 2013

MURDER. Omicidi a Natale - Antonella Polenta


Titolo: MURDER. Omicidi a Natale
Autore: Antonella Polenta
Genere: Giallo
Città:  Roma
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: E-mail

IL LIBRO:
Quattro sono le storie raccolte in questo libro, unite dal sottile fil rouge della suspense, sullo sfondo del Natale celebrato secondo lingue e tradizioni diverse.

L'ambientazione diventa già protagonista nel primo racconto, Tracce di sangue in Lapponia, che non a caso si svolge a Rovaniemi, città di origine di Babbo Natale, situata nel Circolo Polare Artico. La tranquillità e il silenzio del paese, ovattato da coltri di neve, sono improvvisamente turbati da una misteriosa serie di delitti, tutti compiuti con armi non convenzionali, addirittura di stampo medievale. Qual è il legame che unisce le vittime? Quali interessi si nascondono dietro gli omicidi? Un ispettore burbero e dall'immancabile pipa accesa guida il lettore tra intrecci passionali, intrighi economici e risvolti informatici, fino all'imprevedibile soluzione finale.

In Giorno 17 a Bermondsey Square, un marito frustrato, vessato e umiliato da una moglie ricca e dispotica, fantastica di ucciderla sul suo diario segreto, con una ritualità e una dovizia di particolari innocue quanto liberatorie. Quando poi la donna morirà realmente, e in un modo non dissimile da quello da lui architettato, inizierà per l’uomo una discesa agli inferi.

Nel terzo racconto, Viaggio in Italia, lo scenario cambia ancora. Quattro giovani irlandesi, due ragazze e due ragazzi, in una sorta di Grand Tour contemporaneo con tappa finale in Italia, decidono di trascorrere un Natale diverso: sfidando la paura, fanno in modo di restare chiusi all'interno dei lugubri sotterranei delle Catacombe dei Cappuccini, a Palermo. Qui, tra corpi imbalsamanti, scheletri e cunicoli bui, trascorreranno due giorni da brivido, con macabri incontri e colpi di scena.

Il regalo di Natale, infine, è ambientato in una Londra raffinata ed elegante. Il distinto William Hill muore intossicato da funghi al mercurio, un regalo che si scoprirà venefico. Ma la cassetta contenente il tartufo nero pregiato e i funghi incriminati non è destinata a lui. È solo un dono di rimando. Pian piano, tutti i personaggi che si muovono attorno a Mr Hill lasceranno affiorare inconfessabili segreti. La polizia non ha bisogno di cercare a lungo: una moglie misteriosa dai trascorsi discutibili che sembra realmente dispiaciuta della sua morte? L'amico magnanimo è veramente pio e disinteressato come vuole far credere? Non manca neppure il maggiordomo, in pieno stile Agatha Christie, ma la risoluzione del giallo lascia increduli e stupefatti.

Intervista all'autrice:


L'AUTORE:
Antonella Polenta, scrittrice versatile, ama cimentarsi in generi diversi. Autrice di poesie: “Amori Traditi”- Ibiskos, da cui è stata tratta la performance multimediale “Riflessi sonori d’immagini poetiche”, rappresentata alla Casa del Jazz di Roma, e “Attraverso la finestra la luna” – Montedit, finalista al “Premio Letterario Internazionale Jacques Prévert 2009. E non solo, ha pubblicato il romanzo “Accadde in autunno – Glenn Gould in giallo”, e una serie di racconti fantastici e di fantascienza “Nonno Egidio e le sue storie”. Nel 2006 vince il Premio Letterario Internazionale Archè Anguillara Sabazia Città d’Arte, con il racconto “Il lago”. Nel 2008 si aggiudica il terzo posto al premio letterario Creatività e Scienza, a Salerno. Nel 2010 riceve la menzione d’onore, per la sezione narrativa, al concorso letterario Internazionale “Don Luigi Di Liegro” con il racconto “Tobia”, premiazione a Palazzo Valentini a Roma. Nel 2011 ottiene il diploma di merito per il libro “Nonno Egidio e le sue storie” al Premio Nazionale Albero Andronico – Roma. A dicembre del 2012 esce il suo ultimo lavoro “Murder. Omicidi a Natale”, a cura di Enzo Delfino Editore. Nel 2013 le viene conferito il diploma di merito per l'opera "Attraverso la finestra la luna" - VI edizione del Premio Nazionale di Poesia, Narrativa e Fotografia Albero Andronico, patrocinato da Roma Capitale, Provincia di Roma e Regione Lazio Assessorato alla Cultura, Arte e Sport - Campidoglio Sala Protomoteca - Roma.

sabato 1 giugno 2013

Una busta giallo canarino - Conny Tommasone


Titolo: Una busta giallo canarino
Autore: Conny Tommasone Bertucci
Genere: Giallo
Città:  Milano
Disponibilità a viaggiare nella propria provincia per presentazioni:
Per contattare l'autore: E-mail

IL LIBRO:
Una busta giallo canarino è un giallo dai colori rosa. Gerard Lacroix, ex giornalista, ex alcolista, tassista per ripiego ritrova la voglia di indagare su un efferato delitto, grazie ad una busta trovata nella sua auto. La sua indagine comincia sulle tracce della mittente della busta. Si troverà coinvolto in un inseguimento in una Parigi innevata, che culminerà con una fuga rocambolesca a Roma. Qui cercherà la destinataria della lettera e ancora si troverà coinvolto in intrighi e scoperte inaspettate. Il protagonista seguirà l’evolversi degli eventi, in cui intreccerà anche un amore imprevisto. Poi Gerard si sposterà a Rapperswil e darà la caccia all’assassino seguendo il fiuto del suo intuito.

L'AUTORE:
Conny Tommasone Bertucci è nata a Napoli sotto il segno del Sagittario vive e lavora a Milano da oltre trent’anni. Laureata all'Università Cattolica di Milano, ha svolto la professione di Informatore Medico Scientifico. E’ un’artista eclettica: Scrittrice, autrice, attrice, narratrice, pittrice, disegnatrice. Ama definirsi una SCRITTATTRICE. Da sempre ha espresso con passione la propria creatività sviluppando e allargando le sue potenzialità artistiche e sopratutto scrivere ha per lei un benefico effetto terapeutico.
Ha scritto:
*“Il salotto rosso” la saga familiare di tre generazioni. Un romanzo avvincente in cui il susseguirsi degli eventi si snoda tra intrighi e vendette, erotismo e passione, complotti e colpi di scena.
*“Gli uomini vanno e vengono” un romanzo che a dispetto del titolo, parla di sentimenti, emozioni, affetti rinnegati e ritrovati di alcune donne di un nucleo familiare toscano.
*“Una busta giallo canarino” un giallo dai colori rosa. Un tassista, ex giornalista, ritrova la voglia di indagare su un efferato delitto, grazie ad una busta che ritrova nella sua auto.
*“Croccantini” raccolta di alcuni racconti brevi, poesie, storie bizzarre, croccanti come caramelle che si possono mangiare velocemente e una tira l’altra.
*“Venti d’incantesimi” due storie parallele, una moderna e l’altra medievale che trovano un filo conduttore comune, attraverso un amuleto e un’antica pergamena.
*“L’arcobaleno sulla testa” Lucia, una cinquantenne che conduce una vita normale, è testimone di un delitto avvenuto in un supermercato. Per scongiurare il pericolo di essere eliminata, Micol una ragazza punk, costringe Lucia a seguirla. Fuggono insieme e da quel momento la vita di Lucia non sarà più la stessa.

martedì 28 maggio 2013

BIZZARRIE FAMIGLIARI - Dario Ghiringhelli


Autore: Dario Ghiringhelli
Titolo: Bizzarrie Famigliari
Genere: Umoristico
Città: Turate (Co)
Per contattare l'autore: e-mail

IL LIBRO:
Bizzarrie Famigliari è una divertentissima satira che racconta le bizzarre e quanto mai assurde vicende di una famiglia dei giorni nostri. Proprio come richiede il genere della satira, l'autore utilizza l'iperbole come fosse una lente di ingrandimento, creando sì un effetto comico, ma sottolineando difetti e problematiche reali che rischiano di traviare veramente la famiglia contemporanea.

L'AUTORE:
Dario Ghiringhelli è nato a Varese ed ha trascorso l'infanzia e la giovinezza a Legnano, città cui è sempre rimasto profondamente legato.
A Legnano, infatti, hanno avuto origine due “grandi amori” della sua vita: il teatro (ha fatto parte della Compagnia Dialettale Legnanese di Felice Musazzi) e la squadra di calcio della città, che ha continuato a seguire appassionatamente anche dopo essersi spostato prima a Saronno e poi a Turate (Co).

Conclusa la sua attività di dirigente di un’azienda del largo consumo alimentare, si è dedicato all'altra grande passione: lo scrivere. Dopo un esordio autobiografico, si è dedicato al genere“giallo-noir”, conseguendo svariati riconoscimenti in numerosi concorsi letterari ed è presente in diverse antologie.
Autore prolifico, ha pubblicato tutti i suoi romanzi con la Casa editrice La Riflessione, Davide Zedda – Cagliari :

*Una vita qualunque
(2009), autobiografico.
*Era un'alba o era un tramonto (storie di provincia negli anni '60) (2009).
*Ambigui intrighi di provincia (2009), un giallo legato ad un quadro e alla torbida storia del suo pittore.
*L'amica scomparsa (2010), un'intricata vicenda con protagonista una donna misteriosa.
*Facezie, intemperanze e astruserie di famiglia (2010). Una travolgente giostra comica di personaggi e accadimenti.
*Una minuscola chiave (2010). La protagonista indaga per ritrovare il marito scomparso.
*Due inseparabili vedettes (2010). I ricordi di teatro dell'autore, trascorsi all'ombra di due insuperabili comici: Felice Musazzi e Tony Barlocco.
*Crimini in palcoscenico (2011). Le vicende del commissario Del Vecchio alle prese con un maniaco omicida.
*Bizzarrie famigliari (2011). Divertente satira sulle vicende di una famiglia dei giorni nostri.
*Delitti in fuorigioco (2011). Un'indagine di Del Vecchio su delitti che si abbattono sull'ambiente del calcio di provincia.
*Sentimenti e delitti (2011). Le indagini del commissario Del Vecchio nello sconosciuto mondo di una società farmaceutica.
*Un liceo e velenosi misfatti (2011). Questa vplta il commissario Del Vecchio deve risolvere un caso ambientato nel liceo classico della città.
* Un ricordo per mio papà(2012). Una rimpatriata tra amici. Il fulcro della storia è la presunta paternità di uno dei tre amici e la foto di una ragazza misteriosamente scomparsa.
* La cornice del quadro (2012). E' ambientato nelle misteriose vicende del palio di Legnano, con capitani e castellane di contrada alle prese col solito commissario Del Vecchio che indaga, ma si innamora.
*Veleni di colore candido (2012). L'ultimo romanzo di Dario. Del Vecchio ritrova una vecchia zia in una casa di riposo.... ma anche lì si trova a dover fronteggiare un misterioso “angelo vendicatore”....
Dario ci ha lasciato il 3 dicembre 2012, ma i suoi libri continueranno a tenere vivo il ricordo delle sue qualità umane e letterarie.